MOVIMENTAZIONE ITALIA - ROMANIA

avatar
MOVIMENTAZIONE ITALIA - ROMANIA

1) Per l’ingresso in Romania da parte di viaggiatori che abbiano soggiornato nei 14 giorni precedenti in uno dei Paesi della “lista gialla” – con l’eccezione del Regno Unito, per il quale vigono ulteriori restrizioni – è necessario esibire alla frontiera un test per il SARSCov-2-RT-PCR (“test molecolare”), con risultato negativo, effettuato entro le 72 ore precedenti. Il test deve essere presentato in italiano e inglese, in formato cartaceo o elettronico emesso da laboratori autorizzati, e deve includere i dati identificativi delle persone che sono state testate.

Sono esentati solo i viaggiatori che rientrano nelle categorie seguenti:

  • persone vaccinate (inclusa seconda dose) da almeno 10 giorni dall'entrata in territorio romeno;

  • persone risultate positive all'infezione da SARS-CoV-2 nei 90 giorni precedenti l'ingresso in Romania, su presentazione di appositi documenti medici, e che ne abbiano avuto conferma entro 14 giorni dall’ingresso in Romania;

  • conducenti di automezzi con una capacità massima autorizzata superiore a 2,4 tonnellate;

  • conducenti di autovetture che hanno più di 9 posti, compreso il sedile del conducente;

  • gli autisti di cui ai punti precedenti che si muovono per esercitare la professione nel proprio Stato di residenza da un altro Stato membro dell'Unione Europea o in un altro Stato dell'Unione Europea dallo Stato di residenza, indipendentemente dal fatto che lo spostamento sia effettuato con mezzi individuali o per proprio conto;

  • piloti di aeromobili e personale navigante, nonché meccanici di locomotori e personale ferroviario;

  • membri di missioni diplomatiche, uffici consolari e altre missioni diplomatiche accreditate a Bucarest, titolari di passaporti diplomatici, personale assimilato a personale diplomatico, nonché membri del Corpo diplomatico e consolare rumeno e titolari di passaporti diplomatici e di servizio, nonché membri delle loro famiglie;

  • Personale navigante romeno, marittimo e di navigazione fluviale, rimpatriato con qualsiasi mezzo di trasporto, su presentazione alle autorità competenti del ​​"certificato per i lavoratori del settore dei trasporti internazionali", un modello del quale è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, serie C, n. 96 I del 24 marzo 2020;

  • personale di navigazione marittima e fluviale che effettua lo scambio di equipaggio a bordo di navi situate nei porti rumeni, indipendentemente dalla bandiera battuta, se all'ingresso nel paese, nonché all'imbarco / sbarco dalla nave, presenta alle autorità competenti un ​​"certificato per i lavoratori del settore dei trasporti internazionali", il cui modello è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, serie C, n. 96 I del 24 marzo 2020;

  • il personale di navigazione che sbarca da navi della navigazione interna battenti bandiera rumena in un porto rumeno, a condizione che i datori di lavoro forniscano il certificato per i lavoratori dei trasporti internazionali e l'equipaggiamento di protezione personale contro il COVID-19, per il tempo di viaggio dalla nave al luogo in cui può essere contattato tra i viaggi;

  •  i lavoratori transfrontalieri che entrano in Romania da Ungheria, Bulgaria, Serbia, Ucraina o Repubblica di Moldavia, nonché cittadini rumeni impiegati da operatori economici dei paesi citati, che all'ingresso nel paese dimostrano i rapporti contrattuali con i rispettivi operatori economici.

NB. Tali viaggiatori sono esentati anche dalla quarantena dopo l’ingresso.

 

2) I viaggiatori che abbiano soggiornato nei 14 giorni precedenti in uno dei Paesi della “lista gialla” – con l’eccezione del Regno Unito, per il quale vigono ulteriori restrizioni – che rientrano nelle categorie seguenti sono esentati dalla quarantena a condizione che producano alla frontiera un test per il SARSCov-2-RT-PCR (“test molecolare”), con risultato negativo, effettuato entro le 72 ore precedenti:

  • persone che permangono sul territorio romeno per un periodo inferiore a 72 ore;

  • persone che pur provenendo da aree / paesi in “lista gialla” hanno trascorso, prima di arrivare in Romania, gli ultimi 14 giorni consecutivi in ​​una o più zone / paesi per i quali non è stabilito l’isolamento all’arrivo in Romania

  • membri del Parlamento europeo, parlamentari e personale appartenente a istituzioni internazionali, nonché rappresentanti della Romania in organismi e organizzazioni internazionali di cui lo Stato rumeno è parte;

  • dipendenti di operatori economici rumeni che eseguono lavori, in base ai contratti conclusi, fuori dal territorio rumeno, al loro rientro nel paese, se dimostrano i rapporti contrattuali con il beneficiario al di fuori del territorio nazionale;

  • i rappresentanti delle società estere che hanno filiali / succursali / rappresentanze o agenzie sul territorio nazionale, se all'ingresso sul territorio rumeno dimostrano i rapporti contrattuali con le entità economiche sul territorio nazionale;

  • persone che entrano in Romania per attività di utilizzo, installazione, messa in servizio, manutenzione, assistenza di attrezzature e tecnologie nel campo medico, scientifico, economico, della difesa, dell'ordine pubblico e della sicurezza nazionale, trasporti, nonché persone che svolgono attività professionali specifiche nei campi citati, se dimostrano i rapporti contrattuali / di collaborazione con il beneficiario / beneficiari sul territorio rumeno, nonché gli ispettori degli organismi internazionali;

  • dipendenti del sistema nazionale di difesa, ordine pubblico e sicurezza nazionale che rientrano in Romania da attività svolte per interesse professionale al di fuori del paese;

  • alunni / studenti, cittadini rumeni o cittadini con domicilio o residenza fuori dalla Romania, che devono sostenere esami di ammissione o completare gli studi, che iniziano i loro studi in unità / istituzioni educative sul territorio del paese o viaggiano per attività legate all'inizio, l'organizzazione, la frequenza o il completamento degli studi, nonché i loro accompagnatori se minorenni;

  • gli alunni / studenti che frequentano i corsi di alcune istituzioni educative dall'estero, si recano quotidianamente da loro e presentano documenti giustificativi, nonché i loro accompagnatori se minorenni;

  • i membri delle delegazioni sportive internazionali che partecipano a competizioni sportive organizzate sul territorio rumeno, in conformità con la legge, i funzionari dei forum sportivi internazionali che organizzano queste competizioni, gli arbitri delegati nonché i giornalisti accreditati a queste competizioni;

  • atleti rumeni, che svolgono la loro attività in altri stati e che sono convocati nelle squadre nazionali per rappresentare la Romania in competizioni sportive organizzate in conformità con la legge, membri di delegazioni sportive rumene che rientrano in Romania da competizioni sportive internazionali, funzionari e arbitri rumeni che sono stati delegati a concorsi internazionali nonché giornalisti accreditati a questi eventi;

  • atleti stranieri titolari in squadre in Romania che rientrano nel paese in seguito alla partecipazione a una competizione internazionale ufficiale delle loro squadre e devono riprendere la loro attività sportiva presso il club, a condizione che abbiano concluso un contratto valido con una società sportiva in Romania;

  • le persone che lavorano con un contratto di lavoro, nel campo dell'assistenza sociale negli Stati membri dell'UE;

  • troupe cinematografiche che svolgono attività professionale sul territorio rumeno sulla base di un contratto o documento comprovante la necessità di essere nel paese, se presentano un test negativo per SARS-CoV-2, eseguito entro e non oltre 72 ore prima dell’imbarco o dell’ingresso nel territorio nazionale;

  • persone in transito, se lasciano la Romania entro 24 ore dall'ingresso nel territorio del Paese;

  • persone consegnate alle autorità romene sulla base di accordi di riammissione, rimpatriate con procedure accelerate;

  •  impiegati/rappresentanti di operatori economici romeni che viaggiano al di fuori della Romania per negoziati / firma di contratti / accordi commerciali, su presentazione di un test negativo per SARS-CoV-2, eseguito entro 72 dall’imbarco o dall’ingresso sul territorio nazionale e di documentazione giustificativa della partecipazione al negoziato o contratti / accordi firmati.

3) I restanti viaggiatori che abbiano soggiornato nei 14 giorni precedenti in uno dei Paesi della “lista gialla” – con l’eccezione del Regno Unito, per il quale vigono ulteriori restrizioni sono tenuti a presentare alla frontiera un test per il SARSCov-2-RT-PCR (“test molecolare”), con risultato negativo, effettuato entro le 72 ore precedenti e a sottoporsi a regime di isolamento fiduciario per 10 giorni dopo l’ingresso in Romania. Il personale delle compagnie operanti il trasporto internazionale dei viaggiatori (ad esempio vettori aerei o autobus) è tenuto a verificare le attestazioni di cui sopra. In caso non sia fornita adeguata documentazione, l’imbarco verrà negato. I viaggiatori che entrino in Romania da uno dei Paesi della “lista gialla” (link) – con l’eccezione del Regno Unito, per il quale vigono ulteriori restrizioni – e che all’ingresso nel Paese non presentino un certificato attestante il ​​risultato negativo di un test SARS Cov-2-RT-PCR, saranno tenuti a osservare un periodo di 14 giorni di isolamento fiduciario. L’isolamento può essere ridotto a 10 giorni se il viaggiatore non presenta sintomi e l’ottavo giorno dall’ingresso si sottopone a un test negativo per il SARSCov-2-RT-PCR e il risultato è negativo.

4) Nel caso di situazioni particolari che richiedano la partecipazione a eventi familiari legati a nascite, matrimoni o decessi, viaggi per interventi / cure mediche non rinviabili (es. malattie oncologiche, insufficienza renale cronica in programma di emodialisi), emissione di nuovi documenti di identità, presentazione al centro vaccinale secondo il programma di vaccinazione, ecc., può essere analizzata la sospensione temporanea del provvedimento di quarantena, sulla base dei documenti giustificativi. L'analisi delle situazioni citate è svolta dai Centri provinciali per il coordinamento e la gestione dell’emergenza e, nei casi ritenuti giustificati, può essere soggetto alla sospensione temporanea del provvedimento di quarantena, con delibera individuale, emanata dalla Direzione di Sanità Pubblica (DSP). Detta decisione menziona esplicitamente il periodo di applicazione dell’esenzione.

5) I bambini di età inferiore o uguale ai 3 anni sono esentati dall’obbligo di test per il SARSCov-2-RT-PCR all’ingresso; a essi si applicheranno le eventuali misure di isolamento previste per gli accompagnatori.

Eventi
Media
person
04 aprilie 2019
Facebook
Sviluppo e ammodernamento delle città italiane e delle infrastrutture territoriali, etica professionale e standard internazionali, …
person
04 aprilie 2019
Facebook
Sviluppo e ammodernamento delle città italiane e delle infrastrutture territoriali, etica professionale e standard internazionali, …
person
04 aprilie 2019
Facebook
Sviluppo e ammodernamento delle città italiane e delle infrastrutture territoriali, etica professionale e standard internazionali, …
Progetti
24 April 2019
FARNESINA
24 April 2019
SACE SIMEST
24 April 2019
DIGITAL4EXPORT

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners who may combine it with other information that you’ve provided to them or that they’ve collected from your use of their services. You consent to our cookies if you continue to use our website

Learn more OK