Misure di controllo - COVID-19

A tal riguardo, si trasmette di seguito il link dal quale scaricare il comunicato stampa diramato oggi dalle Autorità romene e relativa traduzione.

http://www.ms.ro/2020/02/23/masuri-suplimentare-pentru-limitarea-si-prevenirea-posibilelor-imbolnaviri-cu-coronavirus/ 

Comunicato stampa Ministero della Sanità del 23.02.2020 - Misure aggiuntive per limitare e prevenire possibili malattie da Coronavirus

I rappresentanti del Comitato intersettoriale per la prevenzione e la limitazione delle malattie con il nuovo Coronavirus (COVID-19), assieme ai rappresentanti delle autorità responsabili in questo campo, hanno tenuto una teleconferenza la sera del 22 febbraio 2020, in vista dell'evoluzione dei casi di malattia in Italia, in aree in cui si trovano o viaggiano numerosi cittadini rumeni.

Finora, le autorità italiane non hanno segnalato casi di cittadini rumeni sintomatici con il nuovo coronavirus.

In questo contesto, la Romania potrebbe essere più esposta ai casi di infezione con il nuovo coronavirus sul territorio nazionale, a causa delle dinamiche del viaggio dei cittadini rumeni sulla terra e delle rotte aeree tra i due paesi.

Le autorità sanitarie includeranno le persone che arrivano in Romania dalle località colpite nella regione Veneto e nella provincia di Lodi / Lombardia o che hanno viaggiato in queste località negli ultimi 14 giorni, nella categoria di coloro che devono restare, dopo essere entrati nel paese, in condizioni di quarantena per 14 giorni. Queste misure sono simili a quelle applicate dalle autorità italiane.

Le nuove misure saranno trasmesse dal Ministero della Salute alle unità sanitarie e ai medici di famiglia, attraverso i dipartimenti di sanità pubblica delle contee e del Comune di Bucarest.

Le misure per controllare e prevenire l'infezione con il nuovo coronavirus saranno integrate nei punti di frontiera terrestri, marittimi / fluviali e aerei. Il Ministero della salute fornirà il personale medico necessario ai valichi di frontiera, con specialisti dei dipartimenti di sanità pubblica, anche con distacco da altre contee e unità sanitarie.

Tutte le persone che rientrano nella definizione di caso sospetto, saranno immediatamente segnalate da tutte le unità sanitarie in cui sono presentate (unità di emergenza, ospedali, medici di famiglia) ai dipartimenti di sanità pubblica e al Servizio di monitoraggio della DSU.

In questi giorni, il Ministero della Salute completerà il quadro legislativo con le misure necessarie per la quarantena e la gestione dei casi sospetti e confermati di infezione da coronavirus (COVID-19).

La campagna di informazione della popolazione sull'infezione con il nuovo coronavirus, le misure di prevenzione individuali e collettive da adottare saranno estese e un bollettino informativo giornaliero sarà elaborato sull'evoluzione della situazione a livello internazionale e su eventuali misure aggiuntive adottate dalle autorità rumene.

We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners who may combine it with other information that you’ve provided to them or that they’ve collected from your use of their services. You consent to our cookies if you continue to use our website

Learn more OK