Latest News:
2016/10/19: Bucarest ospiterà il 19 ottobre la conferenza “Una nuova strategia di internazionalizzazione. Confindustria nei Balcani e nell’Est Europa: sfide, opportunità e prospettive”, in occasione dell’Assemblea Generale di Confindustria Balcani, che riunis ... 2016/05/19: Elezioni del Presidente di Confindustria Romania: rieletto per il biennio 2016-18 Mauro Maria Angelini 2016/03/31: Vincenzo Boccia Presidente designato di Confindustria Italia dal Consiglio Generale 2016/03/09: Primo Coffee Break Confindustria Romania “Nuovi ostacoli nella registrazione delle società ai fini IVA - Modulo 088’’
LE IMPRESE ITALIANE, ASSOCIATE A CONFINDUSTRIA ROMANIA, ADOTTANO MISURE CONCRETE PER PREVENIRE LA CORRUZIONE
Il 21 marzo, alle ore 17.00, Confindustria Romania ha organizzato a Timisoara, presso il Centro Regionale di Affari Timis, Sala Europa, un Seminario Tecnico Informativo sul Sistema di Gestione Anticorruzione, la nuova ISO 37001:2016. L’evento, organizzato in concomitanza alla riapertura della Delegazione di Confindustria Romania in Timisoara, ha suscitato notevole interesse da parte degli imprenditori locali, circa 150 imprese italiane ma anche romene, oltre ad esponenti delle autorità locali: Prefettura, Primaria e Camera di Commercio romena di Timis.

Le Autorità sono state rappresentate da Mihaela Boran della Prefettura di Timis, Mihaela Mircea – Capo Ufficio Management della Qualità e coordinatore del Piano di Integrità nella Strategia Nazionale anti-corruzione 2016-2020 presso il Comune di Timisoara, da Francisc Boldea, Primario del Comune di Lugoj e da Florica Chirita, Direttore Generale della Camera di Commercio, Industria e Agricoltura Timis che ha portato i saluti da parte delle aziende associate alla Camera di Commercio di Timis. Dopo le congratulazioni a Confindustria Romania per l’iniziativa la direttrice Chirita ha voluto sottolineare l’importanza della presenza italiana in Timisoara, sia imprenditoriale che culturale, invitando la comunità italiana a creare ulteriori iniziative di business in questa provincia della Romania e , nello stesso tempo, ha dichiarato che la Camera di Commercio di Timis vuole essere considerata un partner stabile di queste attività.

Mihaela Mircea della Primaria di Timisoara, durante il suo intervento, ha confermato che vogliono essere la prima Primaria della Romania a ottenere questo tipo di certificazione.

Mauro Maria Angelini, il Presidente Confindustria Romania, che ha aperto l’evento, ha dichiarato nel suo discorso che “il nuovo standard anti-corruzione può aiutare gli enti ma anche le società ad evitare le pratiche sleali, anche per quanto riguarda l’organizzazione di gare o altre forme di selezione di offerte di prodotti e servizi. La concorrenza sleale dev’essere limitata, indifferentemente dalla nazionalità delle società.”

I principali requisiti dello standard ISO 37001, per le società che adottano questa certificazione, sono l’adozione di una politica anti-corruzione attraverso misure concrete, la definizione del ruolo e delle responsabilità del top manager in questa direzione, la nomina di un responsabile per il controllo delle attività di compliance, formazione e valutazione dei rischi, controlli sul piano finanziario, commerciale, contrattuale e di acquisti, la definizione di giuste procedure per la segnalazione, l’investigazione e presentazione delle irregolarità e monitoraggio permanente, attraverso audit interni periodici.

Sempre in apertura dell’evento ha preso la parola anche Niccolò Maso – il Console Onorario dell’Italia a Timisoara che ha portato il saluto dell’Ambasciata d’Italia a Bucarest.

L’avvocato Silvestro Pasquale di Tonucci&Partners ha eseguito un intervento tecnico sullo scenario, gli aspetti legali e i requisiti del nuovo standard ISO anti-corruzione.

Stefania Din, Direttore Sviluppo RINA Group, ha presentato lo stesso sistema di management anti-corruzione, mentre Petrica Mihail Marcoci, Vice Direttore del Collegio Nazionale degli Affari Interni ha preso in discussione l’argomento delle necessità di implementazione del sistema ISO 37001:2016 nel management anti-corruzione delle compagnie.

Stefano Paladin, Direttore Generale della Generali Italia Spa – Agenzia Montebelluna e Georgiana Ion, Responsabile Filiale Bucarest, hanno preso in discussione la protezione degli imprenditori e dei manager italiani in Romania.

La prima parte conferenziale si è conclusa con il discorso del Responsabile della Delegazione Confindustria Romania Timis, Alessandro Console. Durante il suo intervento, Console ha indirizzato i suoi ringraziamenti ai vertici di Confindustria Romania per la fiducia che hanno riposto nella sua persona quale Responsabile della nuova Delegazione in Timis, rinnovando la sua disponibilità a supportare gli imprenditori locali. Il nuovo Responsabile di Confidustria Romania ha anche sollecitato gli imprenditori a fare il massimo per conoscersi meglio e per attivare collaborazioni e sinergie tra di loro, al termine del suo intervento ha poi invitato i partecipanti alla seconda parte di networking/cena.

Il catering per la cena non è stato affidato ad un solo ristorante ma sono stati coinvolti tre selezionati ristoratori, questo anche per attivare da subito il concetto di rete e di sinergia tra operatori e aziende, Ristorante Fusion nella persona di Michele Giordano, Ristorante l’Osterietta di Giosuè Scognamiglio e Ristorante La Strada di Victor C.Pop. Tutti i 150 invitati hanno poi gustato, a fine cena, il caffè Paganotto offerto a tutti da Vincenzo Zinni.

L’evento di Timisoara, ripreso e documentato dai canali televisivi e dai giornali locali e nazionali, ha suscitato grande interesse in quanto gli imprenditori italiani sono stati i primi stranieri ad affrontare una tematica cosi attuale come quella della Corruzione, cercando quindi nella Certificazione ISO 37001 una valida e concreta soluzione, peraltro subito adottabile, per contrastare e soprattutto prevenire con decisione eventuali fenomeni corruttivi.