Latest News:
2016/05/19: Elezioni del Presidente di Confindustria Romania: rieletto per il biennio 2016-18 Mauro Maria Angelini 2016/03/31: Vincenzo Boccia Presidente designato di Confindustria Italia dal Consiglio Generale 2016/03/09: Primo Coffee Break Confindustria Romania “Nuovi ostacoli nella registrazione delle società ai fini IVA - Modulo 088’’ 2015/10/22: Confindustria Romania inaugura la nuova sede in Strada Gara Herăstrău 2-4 a Bucarest
The General Manager of Confindustria Romania, Rocco Ferri, with the President of Piccola Industria, Alberto Baban and the President of Confindustria Romania, Mauro Maria Angelini
Economic Forum 2016: the President of Confindustria Romania, Mauro Maria Angelini with the Romanian President, Klaus Iohannis and the Italian President, Sergio Mattarella
The President of Confindustria Romania, Mauro Maria Angelini, meets the President of Italian Republic, Sergio Mattarella, at the Economic Forum 2016
Economic Forum 2016: Alessandro Baroncelli, Università Cattolica Milano, Carmen Marcus, European Commission in Romania, Adriana Maria Dutu, European Founds Ministry and Rocco Ferri, General Manager of Confindustria Romania
Economic Forum 2016: the President of Confindustria Romania, Mauro Maria Angelini during his speech
Official Signature of the Constitutive Act of Confindustria Albania: The Vice President of Confindustria Romania, Giulio Bertola, with the President of Confindustria Balcani, Luigi Salavadori and the Vice President of Confindustria Edoardo Garrone
Official Signature of the Constitutive Act of Confindustria Albania: The Vice President of Confindustria Romania, Giulio Bertola with the lawyer Mario Tonucci
The President of Confindustria Romania Mauro Maria Angelini inaugurates the new office of Confindustria Romania
The Vice President of Confindustria Romania Giulio Bertola at the Structural Funds Forum 2014
President of Confindustria Romania Mauro Maria Angelini at the Legal Summit 2015

Photo Gallery

Video Gallery

Pagamenti delle sovvenzioni agricole erogati entro fine mese

I deputati della commissione Agricoltura del parlamento di Bucarest hanno discusso con i rappresentanti dell'Agenzia pagamenti e interventi per l'Agricoltura (Apia) della situazione legata al pagamento delle sovvenzioni agli operatori agricoli. Il direttore dell'Agenzia, Nicolae Horumba, ha annunciato che la maggior parte delle richieste inoltrate dagli agricoltori sono state già autorizzate. Horumba ha inoltre comunicato che entro la fine del mese saranno pagati anche tutti gli altri agricoltori. L'incontro tra deputati e rappresentanti Apia si è svolto in seguito allo sciopero della fame avviato da alcuni agricoltori, a causa del mancato pagamento delle sovvenzioni per l'anno scorso. Fino ad oggi, l'Agenzia ha pagato sovvenzioni per 1.919 miliardi di euro a favore di 920.000 agricoltori, rispetto al totale dei fondi per l'anno 2015 di 2,1 miliardi di euro. Questa somma pone la Romania tra i primi paesi europei in termini di sovvenzioni concesse al settore zootecnico.

La più alta crescita economica d’Europa

Secondo quanto dichiarato all’Istituto Nazionale di Statistica, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nella prima metà del 2016 il PIL della Romania è aumentato, sostenuto da una robusta domanda interna, del 5,2%, come serie lorda, e del 5% come serie destagionalizzata. Secondo i dati rilasciati dall’Eurostat, la Romania ha registrato nel secondo quadrimestre la più alta crescita economica tra i 28 stati membri dell’Unione Europea.

Romania, polo di attrazione per gli investitori internazionali del settore IT

Grazie alla sua cultura unica, la storia, il sistema di istruzione e infrastrutture IT, a Bucarest è emersa una nuova generazione di imprenditori nel settore dell’Information Tecnology. I giovani istruiti in settori quali scienza, tecnologia, ingegneria e matematica, così come bassi salari e bassi costi, hanno fatto della Romania un polo di attrazione per le aziende internazionali che cercano di esternalizzare i servizi. Un altro dei fattori che ha favorito il boom del settore IT è Internet ad alta velocità.

IDE in aumento nel primo semestre 2016

Secondo quanto dichiarato dalla Banca Nazionale della Romania, gli investimenti diretti esteri (IDE) nel primo semestre del 2016 ammonterebbero intorno ai 2 miliardi di euro, in crescita del 22,7% rispetto al primo semestre del 2015. Tra il 1991-2015, sono state fondate 204.466 imprese con capitale straniero, il capitale sociale totale sottoscritto è stato più di 42,8 miliardi di euro; queste sono state prevalentemente imprese di costruzione (27,2%), industria (25,9%) e dei servizi professionali (19,3%).

Utile in aumento per il settore bancario romeno

Le banche che operano sul mercato rumeno hanno registrato nel primo semestre di quest'anno, un utile complessivo di 531 milioni di euro, secondo i calcoli mostrati da Raiffeisen Bank. Il sistema bancario nel primo semestre ha registrato un utile netto doppio rispetto all'ultimo anno, e se la tendenza continua, il guadagno delle banche può raggiungere un livello record nel 2016. La crescita è stata sostenuta dal miglioramento della qualità del portafoglio di asset e dalla crescita spettacolare di nuovi prestiti.